E' stata rilasciata l'edizione 2016 della BDTRE distribuita nelle modalità ormai consolidate e descritte in dettaglio nella specifica pagina del Geoportale.

Le novità di contenuto sono molteplici; di seguito un elenco sintentico:

  • Sono stati aggiornati i limiti amministrativi comunali:
  •  Recepimento della fusione in Campiglia Cervo dei comuni Campiglia Cervo, Quittengo e San Paolo Cervo
  •  Recepimento della fusione in Lessona dei comuni di Crosa e Lessona
  •  Recepimento della fusione in Borgomezzavalle dei comuni di Seppiana e Viganella
  •  Introdotto il comune di Mappano (Legge regionale 25 gennaio 2013, n. 1)
  •  Modificato il limite amministrativo tra i comuni di Piovà Massaia e Cerreto d'Asti come determinato da sentenza del Consiglio di Stato n.   1136 del novembre 2004
  •  Il comune di Castellinando ha assunto la nuova denominazione di Castellinaldo d'Alba
  • Sono stati integrati i Database Topografici delle produzioni locali delle seguenti associazioni di comuni:
  • Valleversa (prov. AT - comuni di Tonco, Castell'Alfero, Calliano, Portacomaro)
  • Valle Stura (prov. CN - comuni di Gaiola, Vignolo, Borgo San  Dalmazzo, Roccasparvera)
  • Montà e Pralormo (prov. CN - comuni di Montà e Pralormo)
  • Alto Tanaro Cebano Monregalese (prov. CN - comuni di Caprauna, Alto, Briga Alta)
  • Montezemolo prov. CN - comuni di Sale San Giovanni, Sale delle Langhe, Montezemolo, Castelnuovo di Ceva)
  • Voltaggio Carrosio Fraconalto prov. AL - comuni di Carrosio, Fraconalto, Voltaggio)
  • E' stata implementata la classe Ghiacciaio-nevaio perenne (GHI_NV) con informazioni derivate dal Nuovo Catasto dei Ghiacciai italiani (a cura di Smiraglia C. & Diolaiuti G., 2015, Ev-2-CNR Ed.)
  • E' stata integrata la classe Punti quotati con selezione di punti significativi (derivati planetricamente da breakline e altimetricamente da DTM prodotto nell'ambito della realizzazione del Volo REgione 2010
  • Sono stati implementati nuovi controlli sulla consistenza e qualità delle geometrie

Rispetto ai temi relativi alla viabilità:

  • E' stato aggiornato il grafo della viabilità
  • E' stata aggiornata la classe Elemento VIabilità mista secondaria (EL_VMS): è stato integrato il livello informativo derivante dalla Rete del patrimonio storico della Carta Tecnica Regionale; sono state utilizzate banche dati tematiche per il miglioramento delle conoscenze sul dato esistente di viabilità (viabilità di interesse agro-silvo-pastorale di fonte SIFOR - Sistema Informativo Forestale; interventi sulle infrastrutture connesse allo sviluppo e all'adeguamento dell'agricoltura e della selvicoltura previsti dal Piano di Sviluppo Rurale (PSR)
  • Sono state aggiornate le classi areali della viabilità (Area di circolazione veicolare, Viabilità mista secondaria): migioramento geometrico degli oggetti, aggiornamento delle aree derivanti dal trattamento del grafo viabilità)
  • E' stato armonizzato il grafo della viabilità (per le strade principali) al confine regionale con la Lombardia

Nello specifico infine, per i temi relativi all'edificato:

  • La classe Edificio (EDIF) è stata aggiornata nelle Province di Torino, Alessandria e Novara, utilizzando come fonti i dati Sigmater 2015, integrati e armonizzati con i dati già disponibili in BDTRE.
  • Sempre per la classe Edificio, grazie a specifici contributi da vari settori regionali e di ARPA Piemonte, è stata dettagliata la categoria d'uso (EDIF_USO) per alcune tipologie specifiche, in particolare:
  • Istruzione - sede scuola
  • sanità - sede di ospedale/sede di clinica
  • commerciale - sede di centro commerciale
  • servizi di trasporto ferroviario - stazione passeggeri ferroviaria
  • strutture ricettive - rifugio montano
  • servizio pubblico - sedi vigili del fuoco
  • edifici rurali - cascine
  • E' stato valorizzato il dato relativo all'altezza volume (UN_VOL_AV) della classe volumetrica (UN_VOL) grazie al lavoro condotto nel 2015 da ARPA Piemonte, escluse le tre province di Torino, Alessandria e Novara.
  • E' stata implementata la classe Cassone edilizio (CS_EDI) grazie alla collaborazione con il Dipartimento Tematico Geologia e Dissesto di Arpa Piemonte.