Regione Piemonte e Regione Lombardia hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per la costituzione e la gestione di un’unica rete GNSS per il posizionamento satellitare.


La rete, denominata S.P.IN. GNSS (Servizio di Posizionamento Interregionale GNSS), è stata realizzata dal CSI-Piemonte, che dal 2011 si occupa della gestione e del mantenimento della rete di Regione Piemonte, tramite il potenziamento dell’infrastruttura del Centro di Calcolo esistente e con il ripristino, ove possibile,  delle stazioni permanenti GNSS installate in territorio lombardo nel precedente servizio “GPS Lombardia”.


Il servizio fornisce i dati di correzione del posizionamento satellitare rilevati da un'infrastruttura di trenta stazioni permanenti dislocate sul territorio interregionale, con la finalità di migliorare le misurazioni topo-cartografiche sul territorio, e di inquadrarle nel Sistema di Riferimento Geodetico nazionale ed europeo, in accordo con quanto prescritto dalla Direttiva Europea INSPIRE e dal Decreto Ministeriale del 10/11/2011.


Il servizio è rivolto agli operatori professionali, pubblici e privati, che devono effettuare misure di precisione per rilievi topografici, cartografici e catastali, per monitoraggi delle deformazioni delle opere infrastrutturali e dei versanti naturali, e per la corretta geolocalizzazione degli oggetti che popolano le banche dati territoriali.


Le operazioni sono in fase di completamento ma già ora gli utenti possono accedere gratuitamente al servizio di miglioramento della precisione dei propri dati satellitari, in tempo reale ed in post-processamento, sul territorio delle due Regioni.


Oltre agli evidenti vantaggi legati alla gestione integrata del sistema, la rete interregionale garantisce agli utenti una maggiore omogeneità nell'inquadramento e nella precisione delle loro misure, soprattutto lungo il confine condiviso tra le due Regioni.


Per ulteriori dettagli, visitate il sito internet del servizio (www.spingnss.it) oppure contattate il personale che si occupa della gestione della rete alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.